Costa Rica - San Josè

Spiagge da sogno

  • Fly & Drive , Tour
  • 11 giorni / 10 notti
  • 4x4
  • 3 stelle superior , 3 stelle , 4 stelle
  • Come da Programma

Volo non compreso  - Possibilità di prenotarlo 
 Ecco alcune delle  migliori  spiagge della Costa Rica, circondate da una natura strepitosa e straripante. Le conoscerai grazie a questo viaggio, che ti fara scoprire alcuni dei più belli arenili del mar dei Caraibi e dell'oceano Pacifico.  Come Playa Cahuita, lunga quasi 3 km o Playa Negra, di sabbia nera. Playa Vargas è invece la classica spiaggia da cartolina: sabbia, palme e mare cristallino. Tutte e tre si trovano lungo la costa caraibica. Lungo il Pacifico hai circa 1000 km di costa da esplorare.
Incantevole spiaggia con tratti di sfavillante sabbia nera e pochissime onde, ideale per crogiolarsi in acqua.” Così TripAdvisor presenta Playa Manuel Antonio, che si trova nell’omonimo Parco nazionale; nel 2021 è stata inserita nella  speciale classifica “Best of the best Travellers’ Choice 2021”, sulle 25 spiagge Top del mondo. Niente male… Ovviamente, potrai viverla al 100% con questo viaggio!
In alternativa, sull'oceano Pacifico, potrai soggiornare a Punat Leona, un luogo estremamente affascinante per gli amanti della natura e per i bird watcher, con fantastiche spiagge e calme baie dove potere nuotare e rilassarsi
Ammirerai anche il Parco nazionale Tortuguero, dove passerai 2 giorni nel mezzo della natura. Se andrai a luglio e agosto, non perderti le tartarughe marine che depongono le uova sulla spiaggia. Uno spettacolo incredibile. ! 

- Lo stesso itinerario può essere effettuato in minivan 
- Lo stesso itinerario può essere effettuato soggiornando in hotel 4 e 5 stelle

Dettagli

ITINERARIO


1° giorno: San Jose
Subito dopo il vostro arrivo all'aeroporto internazionale di San José, sarete accompagnati all’Hotel Park Inn Radisson o similare. Cena libera.

2°giorno: San José – Parco nazionale Tortuguero(Km 115, circa 6 ore)
Partenza alle 6.00 dall'hotel e trasferimento verso il Parco Nazionale Tortuguero. Si viaggerà verso il versante caraibico fino al punto di imbarco, da cui salperete a bordo di veloci lance a motore.  Attraversando i magnifici canali del Tortuguero raggiungerete il Laguna Lodge, dove verrà servito il pranzo. Sistemazione nelle camere e tempo libero prima dell'escursione pomeridiana: il piccolo villaggio di Tortuguero. Per chi lo desiderasse, sarà possibile visitare anche il Museo per la Conservazione delle Tartarughe Marine (entrata: 2 dollari). Rientro al Lodge e tempo a disposizione prima della cena, servita presso il ristorante. Pernottamento in camera Standard.

3° giorno: Parco nazionale Tortuguero
Colazione nel Lodge. Seguirà un’ escursione in barca attraverso i canali del parco: possibilità di vedere caimani, bradipi, scimmie e diverse specie di uccelli. Pranzo presso il ristorante del Lodge e pomeriggio a disposizione per rilassarsi e visitare il ranario e il farfallario, ospitati nel giardino botanico del Lodge (le due attività potranno essere invertite e quindi l’escursione in barca fatta al mattino). Cena e pernottamento. 

4° giorno: San Jose – Costa caraibica – Puerto Viejo de Talamanca - Playa Cahuita
Prima colazione. Consegna dell'auto e partenza verso Puerto Viejo de Talamanca (km 220, 4 ore circa. La prima spiaggia da visitare è quella di Cahuita, lunga quasi 3 chilometri, che si distende all'interno e subito fuori dal parco nazionale omonimo. Una parte della spiaggia è protetta dalla barriera corallina (l’unica della Costa Rica). Pranzo e cena liberi. Soggiorno presso il Namuwoki lodge o similare.

5° giorno: Playa Negra, Playa Blanca & Playa Puerto Vargas 
Colazione e giornate a disposizione per godersi le spiagge della costa caraibica. Oggi vi aspetta Playa Negra, considerata una delle più belle lungo la costa atlantica. Si trova nel Parco nazionale Cahuita, è di sabbia nera ed è difficilmente affollata. Vicino ecco la sua sorella Playa Blanca. Nel pomeriggio, la vicina Puerto Vargas, con la sua classica spiaggia da cartolina: sabbia bianca, palme a ridosso del mare e l'acqua trasparente come il cristallo. Pranzo e cena liberi. Soggiorno presso il Namuwoki lodge o similare.

6°giorno: Puerto Viejo de Talamanca –Parco nazionale Arenal (km 286, circa 5 ore)
Colazione in hotel e partenza verso il Parco nazionale Arenal, che ospita l'omonimo vulcano con il suo cono perfetto. Attualmente non sono in corso eruzioni, ma è possibile ammirare nuvole di fumo o di cenere che fuoriescono dalla cima del cono. Da non perdere le sorgenti termali della zona. Lungo il viaggio verso la città di La Fortuna, ai piedi del vulcano, si potranno vedere piantagioni agricole, grandi vivai di piante ornamentali e allevamenti di bestiame. Cena libera. Pernottamento presso il Montaña de Fuego Resort & Spa.


7° giorno: Parco nazionale Arenal – Escursione nel Parco e alla cascata La Fortuna
Prima colazione. Escursione lungo i sentieri nel Parco Nazionale Arenal. Sarà possibile vedere come la vegetazione e il terreno della foresta sono stati influenzati dall'attività vulcanica. Successivamente, visita alla bellissima cascata del Río Fortuna, situata in una riserva biologica che fa parte del Parco Nazionale del vulcano Arenal. Il percorso alla base della cascata si snoda lungo 530 gradini ma, tranquilli, ci sono diverse aree lungo il percorso dove è possibile fermarsi e riposare. 
Arrivati alla cascata, sarà possibile fare una nuotata rinfrescante nelle acque cristalline del fiume Fortuna. Il pranzo è compreso nel tour. Cena libera. Soggiorno presso il Montaña de Fuego Resort & Spa.


8° giorno: Parco nazionale Arenal -Punta Leona/Parco nazionale Manuel Antonio  (3.5 ore circa-km 162; 5 ore circa, km 239) 
Prima colazione in hotel. Partenza per la costa del Pacifico centrale, dove si raggiungerà il Parco nazionale Manuel Antonio, ritenuto uno dei 10 parchi più belli al mondo o Punta Leona, un luogo estremamente affascinante per gli amanti della natura e per i bird watcher, con fantastiche spiagge e calme baie dove potere nuotare e rilassarsi. Pranzo e cena liberi. Soggiorno presso l’hotel San Bada (Manuel Antonio) o l’hotel Punta Leona.


9° giorno: Parco nazionale Manuel Antonio/Punta Leone
Prima colazione. Se si soggiorna a Manuel Antonio, si suggerisce una visita al Parco Nazionale. Oltre a numerosi sentieri escursionistici, ci sono bellissime spiagge, punti panoramici pittoreschi e un'alta probabilità di vedere animali, in particolare le quattro specie di scimmie in Costa Rica, bradipi, coati e procioni.
Se si soggiorna invece a Punta Leona, potrete fare un'escursione in barca nell'estuario del Guacalillo e nel fiume Tarcoles, dove sarà possibile vedere molti coccodrilli e conoscere da vicino le foreste di mangrovie. L'area è particolarmente ricca di biodiversità, in particolare di uccelli acquatici. È anche una delle principali aree di conservazione per gli ara scarlatti. Soggiorno negli hotel indicati precedentemente.


10°giorno: Parco nazionale Manuel Antonio/Punta Leone - aeroporto San Josè(km 86, circa 1.5. ore/km 155, 3.5 ore circa)
Colazione in hotel e le ultime ore di sole e di spiaggia. Ritorno verso  San José e soggiorno presso l'hotel Park Inn o similare. Pasti liberi.


11° giorno: partenza
Prima colazione. Restituzione dell'auto e partenza per l' Italia.


Possibilità di modificare, personalizzare a vostro piacimento il programma!
Lo stesso itinerario può essere realizzato con transfer condivisi con altri viaggiatori da un hotel all'altro previsti dal programma e 

Date e prezzi
Prezzo
dal 04/01/22 al 15/11/22
Quota per persona su base due persone con soggiorno a Manuel Antonio (eccetto il periodo di Pasqua - quotazione da richiedere)
€ 1380
dal 04/01/22 al 15/11/22
Quota per persona su base due persone con soggiorno a Punta Leona (eccetto il periodo di Pasqua - quotazione da richiedere)
€ 1280
Incluso/Escluso

I prezzi si intendono per persona, HOTEL + AUTO in camera doppia con auto di categoria media, 4x4, minimo due partecipanti.
Prezzi per camera singola, tripla e riduzione bambino su richiesta.

La quota comprende:
- Trasferimenti aeroporto/hotel nel giorno di arrivo.
- 8 giorni noleggio auto 4x4 tipo Daihatsu Bego o similare, compresa di assicurazione obbligatoria. L'auto sarà consegnata in albergo il 4° giorno e dovrà essere riconsegnata in aeroporto il giorno 11.
- 10 pernottamenti con prima colazione.
- Pasti come da programma.
- Escursioni al Parco nazionale Tortuguero e al Parco nazionale Arenal, come da programma 
- Assistenza telefonica durante il viaggio.
- Tasse governative.

La quota non comprende:
- Voli per e da la Costa Rica.
- Pasti e bevande non compresi durante l’itinerario.
- Assicurazione, carburante, spese accessorie per l'autonoleggio. 
- Assicurazione medico/bagaglio/annullamento (3,5% del totale del viaggio).
- Iscrizione/gestione pratica (€ 40)
- Mance ed extra a carattere personale e tutto quanto non compreso nella voce include.
- Tutto quanto indicato nella voce “suggerimenti” in quanto trattasi di attività opzionali non compresa nel programma.
- Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce "La Quota comprende".


Requisiti richiesti per il noleggio dell'auto
- Patente - da esibire - in corso di validità. In Costa Rica la patente estera è valida per 90 giorni dalla data di entrata nel paese
- Età minima 21 anni
- Deposito cauzionale di US$ 750 tramite le seguenti carte di credito: Amex, Visa, Master Card 


- Possibilità di modificare, personalizzare a vostro piacimento il programma sopra indicato.
- Lo stesso itinerario può essere effettuato in minivan 

Appunti di Viaggio

CONOSCI LA COSTA RICA: LE SUE REGIONI
Punto di arrivo e di partenza per tutti i turisti,  San José, la  capitale del Costa Rica, è perennemente trafficata.  Gode  però di una posizione spettacolare ai margini della Meseta Central, e ospita i musei più belli del paese, così come alcuni ottimi caffè e ristoranti, un vivace quartiere universitario e una fiorente attività culturale.
La circostante Meseta Central è il cuore agricolo della Costa Rica, “specializzata”, in particolare, nella coltivazione del caffè; qui vive  la stragrande maggioranza della popolazione del paese e  si trovano alcuni dei suoi più imponenti vulcani, tra cui il Volcán Poas e Volcán Irazú, con  il suo lago verde, che domina Cartago,  la capitale della regione.

Anche se nessuna parte del paese si trova a più di nove ore d'auto da San José, l'estremo nord e l'estremo sud sono le aree meno visitate rispetto alle altre regioni del Costa Rica. Le ampie pianure alluvionali della Zona Norte sono dominate dal cono, per fortuna addormentato, del  Volcán Arenal, che incombe sopra  La Fortuna,  ben conosciuta dai turisti che vogliono visitare la zona, mentre la fitta foresta pluviale della regione Sarapiquí ospita scimmie, rane e innumerevoli specie di uccelli, tra cui la grande ara verde a rischio di estinzione. 
Vicine al confine con il Nicaragua, le Zone umide del Refugio Nacional de Vida Silvestre Caño Negro offrono un rifugio per migliaia di uccelli acquatici e caimani.

Nel nord-ovest del paese domina la cultura cowboy; siamo nella provincia di Guanacaste, (Liberia è il capoluogo), la più arida del paese, con le sue haciende, che ospitano migliaia di capi di bestiame; è un’ampia e piatta distesa di praterie e foresta arida tropicale. Qui si trovano alcune delle migliori spiagge del paese come Samara e Nosara, nella penisola di Nicoya, con i loro scenari da cartolina e tramonti.

Proseguendo lungo la costa del Pacifico, ecco Montezuma, Santa Teresa e  Mal Pais, tre altre spettacolari spiagge di sabbia, che attraggono in particolare i surfisti  e i viaggiatori che cercano di rilassarsi per un paio di giorni o settimane. 
Poco più sotto il Parque Nacional Manuel Antonio, il più piccolo e forse quello più conosciuto del Costa Rica, che offre spiagge altrettanto allettanti. Più all'interno, immerso nella Cordillera Tilarán, la Riserva di  Monteverde è diventata una delle principali mete turistiche del paese, attirando visitatori da ogni parte del mondo.

La Provincia di Limon, sulla costa caraibica, è nettamente diversa al resto del paese. E’ la casa dei discendenti della popolazione afro-caraibica venuta in Costa Rica, alla fine del XIX secolo, per lavorare sulla ferrovia di San José-Limón. La loro lingua (creolo inglese), la religione (il protestantesimo) e le tradizioni delle Indie Occidentali sono rimaste sino a oggi relativamente intatte. La ragione per cui la maggior parte dei visitatori si avventura qui, tuttavia, è per il Parque Nacional Tortuguero, e le quattro specie di tartarughe marine (la liuto, la verde e la carretta e l’embricata) che depongono le uova sulle spiagge.

La Zona Sur, ospita due gioielli del Costa Rica: il Cerro Chirripó, il monte  più alto del paese (3820 metri) e, più a sud, nella penisola di Osa, il Parque Nacional Corcovado, che protegge l'ultimo significativa area di foresta tropicale umida sulla costa del Pacifico dell'istmo. Corcovado è probabilmente la migliore destinazione nel paese per gli escursionisti e anche uno dei pochi luoghi in cui si ha una possibilità di vedere alcune delle specie selvatiche per le quali Costa Rica è famoso, come i giaguari.

VULCANI
La Costa Rica si trova su una delle zone più geologicamente attive della Terra, sul bordo occidentale della placca caraibica, nel punto in cui scorre sotto la placca di Cocos. Questa subduzione (dove una placca affonda nel mantello della Terra) formò una catena di vulcani che si estende per 1500 chilometri, dal Guatemala fino a nord di Panama. La Costa Rica ne ospita 112, anche se solo cinque (tra cui il Volcán Poas e il Volcán Irazú, tra i più noti ) sono considerati attivi. Il Volcán Arenal, per tanto tempo il vulcano più attivo del paese, è in una fase di riposo dal luglio 2010.

QUANDO ANDARE
La Costa Rica, grazie alla sua posizione tra due oceani, in mezzo al continente americano e alla diverse altitudine, gode di moltissimi microclimi che possono rendere il tempo imprevedibile.Nel paese si riconoscono due stagioni. In quella secca, da circa metà novembre a aprile, il sole è praticamente sempre presente. Durante la stagione umida, da maggio a metà novembre, si ha generalmente sole la mattina e acquazzoni pomeridiani, con piogge più persistenti da metà settembre a ottobre.

La Costa Rica è generalmente al completo durante l'alta stagione; bisogna quindi prenotare per tempo. I prezzi raggiungono l’apice, in particolare nel periodo natalizio. La folla tende a diminuire dopo Pasqua . Luglio e agosto sono nel mezzo della  bassa stagione e molti hotel offrono sconti. I mesi di novembre, aprile (dopo Pasqua) e maggio sono i periodi migliori per visitare la Costa Rica, all’inizio o alla fine della stagione delle piogge. Il paese è “rinfrescato", verde e relativamente “libero dai turisti”!


Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!